Zodiaco elettrico su All About Jazz

Zodiaco elettrico recensito su All About Jazz.

Puoi leggere l’articolo direttamente su All About Jazz oppure direttamente qui sotto.

di Roberto Paviglianiti  Commenta         

Se quello delle avanguardie del Novecento è, per diversi aspetti, un territorio ancora alla ricerca di confini ben visibili, quella di Karlheinz Stockhausen è, di certo, una delle figure imprescindibili di una corrente di pensiero – ancor prima che musicale – che ha sparigliato le carte sul tavolo della composizione.

E la musica del meastro di Kerpen è stata spesso motivo di discussione, oltre che terreno fertile per musicisti. Quella intrapresa dagli Aidoru – quartetto rock con doppia chitarra, dall’approccio tagliente, diretto ed efficace – ha l’aria di essere una sfida in piena regola. La loro versione delTiekreis (lo zodiaco tradotto negli spartiti di Stockhausen, originariamente scritto per carillon come parte di un’opera teatrale per bambini chiamata Musik im Bauch) è una prova compiuta del travalicamento di stili, capace di accorciare irrimediabilmente la distanza tra compositore e interprete, con quest’ultimo che si pone in primo piano rispetto alla semplice riproposizione di schemi e concetti. Le dodici tracce in programma, una per ogni segno zodiacale più una reprise di “Capricorn,” rimandano ad atmosfere sospese, minimali, con le chitarre – affilate, sinistre, insidiose – che delineano sentieri percorribili, di suoni che in alcuni episodi prendono corpo (vedi “Pisces,” ma anche “Carcer”) dando vita allo Zodiaco elettrico, un insieme capace di staccarsi dalla cellula madre e vivere di luce propria.

Nell’interessante edizione della Interno 4 Records troviamo allegato al CD un volumetto (64 pgg) nel quale gli stessi protagonisti spiegano le intenzioni di questo lavoro, e critici, musicologi e docenti dicono la loro riguardo l’opera in sé e si interrogano sull’opportunità o meno di continuare a parlare di generi musicali, in un’epoca dove—anche grazie all’opera di Stockhausen – i confinamenti di stile si fanno sempre meno coerenti.
Valutazione: 4 stelle

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: